Fattori SEO Settembre 2020

fattori seo

Fattori SEO Settembre 2020

Cioè cosa Google considera per valutare il nostro sito e quindi la sua visibilità organica

Essa dipende dagli algoritmi di google, complessissimi, spesso contraddittori e sopratutto in continua evoluzione
Probabilmente gli aspetti considerati da google per determinare la posizione in classifica (serp) sono oltre 1000
Cerchiamo di capire quali sono i più importanti
Per rimanere aggiornato su tutte le evoluzioni degli algoritmi ti consiglio di seguire i miei video sui social o youtube

Fattori SEO del Sito

Ovvero ciò che possiamo fare dentro il nostro sito per renderlo più gradevole a google (ma anche Bing ecc)
Purtroppo non su tutti è possibile intervenire facilmente
Partiamo dai più importanti

Ottimizzazione Mobile Friendly

Google oggi adotta la filosofia first mobile, ovvero prima di tutto come si comporta da mobile, quindi perfettamente fruibile da mobile, che non significa che funziona, ma che funziona bene, per questo aspetto in search console troviamo la voce core vital e mobile dove ci vengono segnalate le principali criticità, fra cui la velocità, argomento su cui torneremo

Età del dominio

Anche se google non esprime una posizione netta in merito, storicamente l’anzianità di un dominio (tanto meglio se con buoni link in ingresso, o comunque un profilo affidabile) costituiscono un vantaggio
Storia e passato dominio
E’ pratica diffusa quindi acquistare domini anziani per beneficiare della loro storia, sopratutto se appunto hanno ancora backlink (che dopo approfondiremo) o erano già posizionati per parole chiavi per noi interessanti. Però è necessario prestare molta attenzione al fatto che il sito non sia stato hakerato o penalizzato da google, o tali penalizzazioni o carenze storiche di affidabilità agli occhi di google potrebbero compromettere il nostro futuro

Protocollo HTTPS HTTP/2

Questo protocollo indica la sicurezza di navigazione del sito, è fondamentale, uscendo un attimo dalla seo ad esempio è impossibile fare campagne google ads shopping se non si ha l’https, meglio ancora se http/2

Velocità Sito

E’ divenuto uno dei parametri più importanti, misurabile in search console o attraverso il google page speed, fondamentale ancora di più da mobile. Considerando inoltre che oggi google misura e controlla il comportamento effettivo degli utenti, un sito lento li fa fuggire e google lo noterà

Aspetto e Layout

Google renderizza il nostro sito, una struttura chiara, scorrevole e semplice è quindi più digeribile e preferibile
E non solo per google, ad esempio utilizzando software come hotjar o yandex metrica è possibile registrare il comportamento degli utenti e quindi capire se capiscono subito dove sono, come mai ci sono e come muoversi. Se l’utente si disorienta lo perderemo

Struttura del sito e linguaggio di programmazione

Il boot di google cioè il programma che usa google per leggere e comprendere il nostro sito digerisce l’html, predilige le informazioni espresso attraverso i protocolli w3c e schema org, interpreta male flash, immagini (anche se qui migliora) e java. Per cui ogni cosa che vogliamo che google veda, deve essere semplice in html

Dominio con parole chiave

Questa può sempre dare una mano, anche per l’utente che da subito troverà una corrispondenza fra ciò che ha cercato e il dominio che ha davanti. NDR sembra che ora sia deprecata

Estensione TLD Paese .it in italia ecc

Se vogliamo posizionare un sito in italia è meglio sia .it, se lo vogliamo ovunque .com se abbiamo altri paesi serve l’estensione di quel paese.
per altri motori come yandex in Russia è necessario avere anche i server in loco

Attraverso la search console se si ha un estensione generica com o net si può impostare il target

Menu Principale

Immaginate il vostro sito come un albero sottosopra, google parte dall’alto dove le radici confluiscono nel tronco e da li trova il tronco che si divide nei primi rami.
Più rami ci sono meno linfa gli arriverà
Le prime ramificazioni riceveranno più linfa delle ultime
Alla fine dei rami più piccoli troveremo le foglie (pagine)
La linfa è la link juice ovvero la nostra forza per google
Se la dividiamo su troppe cose, troppo ramificate (più di tre clic o biforcazioni) la sprechiamo
Quindi più in alto possibile della nostra pagina va posizionato il menù principale che punti solo ai nostri contenuti principali
Tutto ciò che verrà dopo avrà meno visibilità

Footer

Per lo stesso motivo il footer essendo in fondo al sito, spesso uguale in tutte le pagine, conta veramente molto poco per google, quindi è il luogo dove inserire i contenuti meno importanti per lui (cockie, info varie ecc)

Pagina Chi Siamo

Per un sacco di tempo praticamente inutile per google e spesso indigesta anche per gli utenti perch[ troppo autoreferenziali, oggi è opportuno averla per esprimere in modo chiaro chi è realmente dietro il progetto, senza tanti ghiri gori

Recensioni

se si hanno delle recensioni è bene mostrarle sempre e ovunque e con i microformati così che appaiano le stelline sin serp
Per google ads fa fatta la richiesta di collegamento

Sitemap

Sia xml da dare in pasto a google dentro la search console che in html che verrà vista dal normale spider (il programmino che scava nel web) di google è importate avere questi file dove indichiamo a google quali sono i nostri contenuti, dove si trovano e quanto sono per noi importanti

Down del server

Se il server va e viene, è lento, spesso non risponde, cede sotto picchi di traffico google non si fiderà di te

Rapporto Testo HTML

Sarebbe bene far si che il testo contenuto in una pagina sia almeno il 30 35% del totale del sorgente

Breadcrumbs (briciole di pane)

Quando sei su una pagina in alto spesso vedi una specie di riassunto del percorso, home, categoria, sottocategoria, pagina dove sei. Bene questo riassunto che permette di percorrere il percorso a ritroso è utilissimo non solo all’utente ma anche a google per capire meglio al gerarchia dei contenuti
Può essere mostrata in serp da google e incide sui rich snippet cioè le info in più che google può mostrare

Fattori SEO interni al Sito (onsite)

Google ha tantissimi parametri e algoritmi anche ridondanti per valutare i rivalutare i nostri siti, ecco alcuni esempi
RankBrain algoritmo di motore di ricerca basato sull’apprendimento automatico, il cui utilizzo è stato confermato da Google il 26 ottobre 2015
Hummingbird il Colibrì  modifica dell’algoritmo in Ricerca Google nel 2013
Search Intent l’intento di ricerca degli utenti celato nelle keyword
Qualità dei Contenuti scrivere contenuti di qualità è un aspetto fondamentale, sia per stimolare l’interesse degli utenti

Per farla semplice, se cerco SEO a Pisa e atterro su una pagina ci deve essere scritto subito SEO a Pisa che si veda senza scroll, non coperto da pop up ecc
In sintesi la pagina deve rispondere nel modo più chiaro possibile, veloce e prova di bimbo di 5 anni che è la pagina che risponde alla domanda che avevi in mente quando hai fatto una specifica ricerca

Lunghezza del testi e contenuti

Dall’inizio dell storia di google si dibatte su quanto debba essere lungo un testo, la domanda è in se priva di senso, il testo deve essere la miglior risposta possibile alla domanda che l’utente si pone, indipendentemente dalla lunghezza. In pratica produrre risposte esaustive richiede poi la redazione di testi lunghi eheheh e meglio se corredati di immagini, audio e video a completarli.
Se si va a vedere le serp troveremo tantissimi testi oltre le 2000 parole ma ce ne sono da 100, 500 o 300
Fai il meglio che puoi ma non annoiare l’utente (tanto google se l’utente lo legge o meno lo vede è :P)

Contenuti nascosti, tap, accordion, fisarmoniche, ecc

Se un testo non si vede o per vederlo è necessario cliccare come sugli accordion, o è nascosto in fondo in fondo google lo vede o nella migliore delle ipotesi lo considera di bassa rilevanza

Da quando c’è il firs mobile visto che appunto da cellulare lo spazio è poco e quindi anche piccoli testi possono costringere a infiniti scroll google ha detto che tollera le tab per rendere più realmente fruibile il testo equiparando i contenuti a quelli immediatamente visibili.
Questo non significa che adesso possiamo sparare enciclopedie di parole chiave nascoste dietro un tab, ma che se realmente utile all’utente compattare un testo a lui realmente utile (scusate la ridondanza) allora si si può tollerare ma mai preferire

Tag Title, o Meta Title insomma il titolo della pagina

E’ quelo che suggeriamo a google di usare in serp quando va a comporre il nostro annuncio organico (poi fa come gli pare)
E’ una delle informazioni più importanti che diamo a google, ha un numero di caratteri limitato che varia anche dal dispositivo da cui viene effettuata la ricerca.
Come sempre più roba ci mettiamo più diluiamo la nostra forza, e i primi termini contano di più degli utili.
Se scrivo Fabio Antichi SEO a Pisa da più importanza al mio nome che alla mia professione, se scrivo SEO a Pisa Fabio Antichi do più importanza alla ricerche per professione che per nome

H1

Se il titolo che abbiamo visto prima è il titolo con cui ci presentiamo nella serp (cioè sulla pagina di google) questo è il titolo che dovremmo trovare non appena si clicca su quell’annuncio.
Quindi deve confermare, ribadire e confortare l’utente che ha trovato esattamente ciò che si aspettava.

E’ un altro dei fattori super importanti per google. Facciamo un esempio, se prima il mio titolo fosse stato Seo a Pisa Fabio Antichi potrei avere come H1 Ciao Sono Fabio Antichi faccio il Seo a Pisa, scusate l’esempio pessimo ma ora non mi vine niente di meglio ehheeh

Anche in questo caso deve essere subito visibile, senza clic, senza scroll o aggeggi vari

H2, H3, h4 h5 Hx

In pratica l’h1 è il titolo di una pagina, dopo di che i contenuti vanno formattati sia per google che per gli utenti, che vi ricordo online hanno sempre fretta e poca pazienza (oltre che attenzione)
Quindi rimangono valide regole come frasi brevi, più punti che virgole e il nostro testo va diviso, come?

  • In capitoli ad esempio, ognuno di essei sara intitolato con un H2
  • I paragrafi di quel capitolo saranno gli H3
  • I punti cardine del paragrafo gli h4

anche qui usare la moderazione, non metterne uno, non metterne 30

Meta Description o la descrizione

questa di per se non un fattore seo, è ciò che suggeriamo a google di mettere nelle descrizione dell’annuncio che pubblicherà in serp
Però se la descrizione è bella e convincente gli utenti ci cliccano di più, quindi aumenta il CTR che invece è un parametro che google considera per misurare la tua bontà o efficacia e quindi va incidere sul posizionamento. Anche se google poi farà sempre come gli pare tu curala

Dati Strutturati

Sono un formato standardizzato per fornire informazioni su una pagina e classificarne il contenuto; ad esempio, nella pagina di una ricetta sono gli ingredienti, il tempo di cottura e la temperatura, le calorie e così via
In sintesi su schema .org si trova una legenda di tutti le informazioni che google ha decodificato per fornirgliele esattamente come lui preferisce
Se lo fai le legge bene e lui ti capisce subito
Se non lo fai no

Rel canonical Tag <link> rel=canonical

Google non vuole contenuti duplicati, o per farla semplice pagine con gli stessi contenuti o troppo simili
Se hai pagine sostanzialmente identiche ma con url diversi (ad esempio i vari parametri che escono se usi dei filtri, l’ordinamento dei prodotti in una pagina di categoria ecc)
Bene con il canonical puoi dire a google che tutte queste pagina sono varianti di una sola, e dici addio al problema dei contenuti duplicati e concorrenza interna

Il tag prev next

gestisce le pagine precedenti e successive, dando indicazioni al crawler riguardo la struttura del sito web.
Il tag oggi è deprecato e google non gli da più tanto valore ma rimane spesso la standard
Oggi secondo semrush conviene canonizzare le pagine paginate(scusate il gioco di parole) ad una pagina madre con tutti i contenuti

Hreflang

dice a google che lingua parli, quindi deve essere coerente a quella del  tuo pubblico.
Se hai un sito multilingua cambia a seconda della sezione del sitp

Parole Chiave

Dentro i tuoi testi devono essere presenti le parole chiave per le quali vuoi renderti visibile, meglio se in bold, strong, italic e usando anche i vari sinonimi ecc
Ovviamente se si esagera google se ne accorge e penalizza

URL seo firendly

Anche negli url interni è meglio avere seo-pisa.html che pagina123.html non solo per google ma anche per l’utente

LSI keywords, Sinonimi e Termini Correlati

Latent Semantic Indexing Keywords in Content
Ovvero le parole latenti
In sintesi mettiamo che mi voglia posizionare per una chiave come ad esempio BMW 320d
Se analizzo tutti i siti già posizionati in prima pagina per quella parola chiave vedrò che tutti contengono anche ad esempio: diesel, prestazioni, consumi, abitabilità ecc
Parole non strettamente legate alla ricerca ma che fanno capire a google che impossibile affrontare in modo esauriente il tema bmw 320d senza citarle
Quindi le devi avere anche tu

Link building interna o Link Interni

A differenza di albero classico dove ogni ramo che si separa non si ricongiunge più con gli altri un sito spesso assomiglia al micelio di un fungo con tante interconnessioni
Quindi se dentro il nostro sito ad esempio abbiamo 1000 pagine dedicate a 1000 varianti di sedia e tutte hanno al loro interno il link verso la guida a come scegliere una sedia altra pagina del nostro sito, google vedrà che tante pagine a tema sedia puntano a questa guida e considererà questa guida molto importante

Attenzione però a NON creare una giungla di link senza fine
Sarebbe opportuno avere una struttura colonnare con dei silos per argomenti con link che mettono insieme solo argomenti veramente correlati

Ottimizzazione SEO delle immagini

Deve essere interessante e bella o nessun utente la considera quindi il gioco sarebbe finito li
A quel punto un buon al text che l descrive, titolo, dimensione minima del lato minore 1200px e un formato di compressione leggero per essere mai pesante (webp, avif, ecc)

Freshness Contenuti freschi e nuovi

Se ti occupi di news o di tematiche dove un contenuto più recente è più utile di uno con qualche giorno in più diviene molto importante avere tanti contenuti nuovi

Età della pagina

Come per i siti anche le pagine hanno un età, quindi più vecchia è (e affidabile come prima visto per i siti) meglio è

Errori HTML

Dalla search console si possono trovare evidenziare un sacco di errori nel nostro sito, ogni errore anche di rendring o problema del codice è un punto in meno
Codice meno possibile e più veloce possibile con poche chiamate esterne

Inserimento di riferimenti e fonti

Vale la stessa regola di un articolo giornalistico o meglio ancora di una ricerca scientifica
Se citiamo le fonti delle nostre posizioni garantiamo qualità
Il che fa tanto piacere a google

Inserimento di elenchi puntati o numerati

La gente online ha fretta, gli elenchi puntati sono chiari e veloci da comprendere

  • spero
  • di
  • essermi
  • spiegato
  • 😛 heheheh

le persone li amano google di conseguenza

Tabelle e grafici

Anche questi sono modi molto efficaci per veicolare informazione, quindi piacciono a gli utenti e a google
Sono utili per apparire in posizione zero

Presenza di Video, Podcast e altri tipi di informazione

Ogni informazione in più è un valore, google oggi ha capito che le persona amano i video, meglio se su youtube, quindi inserirli senza ritegno 😛

 

Fattori SEO Off Page

Fino a ora abbiamo parlato come influenzare il punt di vista di google su di noi agendo su tutto ciò che noi siamo, cioè il nostro sito, i nostri video e al massimo social
Ma google ha fatto le scarpe ai suoi motori di ricerca antagonisti grazie ad una novità (all’epoca oggi in parte obsoleta) il page rank
Cosa era? per dirla in parole povere ognuno scriverà di se stesso che è il meglio di tutti, quindi inutile sentire il suo parere sentiamo quello degli altri.
Che online si traduce in: più link ricevi al tuo sito da siti con lo stesso tema e con un ottima qualità, più per google sarai il migliore in quel tema

Quindi la pratica di andare su altri siti e tramite accordi, pagando, o trovando il modo di infilarceli creare link verso se stessi si chiama link building

Ovviamente fatta la legge trovato l’inganno, ci furono periodi in cui:

  • Compravi un sacco di link verso te stesso ma non linkavi nessuno dal tuo sito creando un ramo morto
  • Compravi un sacco di siti ci mettevi qualcosa sul tuo tema e un link verso te stesso
  • Compravi un sacco di link di scarsissima qualità su temi dubbi e li puntavi al tuo concorrente spezzandogli le gambe
  • A questo scopo esiste il disavaw di google che in pratica è un tool per dire a google che con certi link noi non ci incastriamo nulla

Fortunatamente google nel frattempo si è fatto più furbo e questi sistemi funzionano meno

Quindi anche oggi però è bene ricevere link da siti attinenti il nostro tema e di qualità

Rilevanza del Backlink

Se la pagina tratta il nostro argomento bene, se lo tratta la categoria meglio, se lo tratta tutto il sito meglio ancora
Se quel sito o pagina o categoria a loro volta ricevono molti link buoni meglio

Numero di Backlink e dei domini

Potremmo ricevere migliaia di link ma da pochi siti perche ad esempio hanno un link vero di noi in tutte le loro pagine
E’ ovvio che contano meno che ricevere meno da link ma da tanti siti diversi
Come è vero che un link verso di noi dal footer conta meno che uno integrato in modo naturale e realmente utile all’utente in un testo attinente

Importanza dell’Anchor Text

Il link è spesso un insieme di lettere o parole, potrebbe essere: “scopri di più”, oppure “guida alla seo in italia”
E’ ovvio che il secondo testo (ancora) è molto migliore, contenendo le parole chiave per noi importanti
Attenzione però se però google si accorge che ci stiamo costruendo un sacco di link artificiali o con anchor text artificiali ci penalizza
Quindi mai essere spammosi!

Anchor Text Brand

E’ buona norma inoltre usare nelle ancora anche il proprio brand, o ad esempio il nostro indirizzo o mappa sul my business
Questo può dare una mano a google a fidarsi di noi come reale impresa sul territorio o brand

Scambio Link

Se ci si mette d’accordo con un altro sito che te dai un link a me io do un link a te google lo capisce e penalizza
Anche se proviamo a fare un giro più largo 😛

Grandezza e Colore del Backlink

Abbiamo già visto che un link posizionato in un luogo poco visibile della pagina come nel footer conta poco
Ma non solo, google come visto prima renderizza la pagina e quindi sa come appare il nostro link, se si vede bene, perché è grosso o colorato in modo diverso rispetto a ciò che ha intorno si vede lo vogliamo rendere evidente e quindi è più importante
Anche attenti a non esagerare

Quanto ci cliccano? CTR

Se degli utenti che visitano una pagina in tanti cliccano sul link verso di noi se ci pensate è la cosa che più di tutti dice a google che quel link è interessante
Attenzione però, se cliccano entrano sul nostro sito e vengono via subito senza rimanere un po di secondi o aprire altre pagine vuol dire che abbiamo fatto schifo
E google lo capisce…

Link DOfollow e NOfollow

Nei link ci sono dei parametri (ce ne sono anche altri) per dire a google se questo link è un link di cui ci vogliamo lavare le mani oppure se ne siamo conviti e gli vogliamo dare la nostra fiducia
In sintesi se ne hai troppi così o cosa in entrambi i casi la situazione è sospetta e sa di innaturale e quindi google perde fiducia.
Cosa fanno i nostri migliori concorrenti? Facciamo uguale

Google Maps mybusiness

Oggi le mappe raccolgono un sacco di visite, se collegate al sito si spalleggiano aumentando di rilevanza a vicenda e sono necessarie per molte strategie su google ads
Fatele e fatele compilando ogni campo possibile con cura

Più siete fisicamente vicini all’utente che fa la ricerca meglio è

SEO negativa cosa ti fa male

  • Contenuti di Scarsa Qualità
  • Se hai contenuti scopiazzati (bastano poche parole)
  • Se hai pochi contenuti
  • Se hai contenuti ridondanti fra più pagine
  • Contenuti automatici o fatte da un AI non troppo AI ehhe
  • Se ricevi link pessimi
  • Se il sito è lento
  • Se il sito da mobile fa schifo
  • Se non hai nulla di interessante
  • Se i menù sono incasinati
  • Se usi 1000 pagine per dire tre cose

Pagine Doorway

Pagine finte in sintesi, create solo per google dove una pappardella di testo cerca di ingannare di google ma se un utente vi atterra esce subito, google lo vede e ti penalizza

Troppe Pubblicità Ads e Popup

Banner, pubblicità, popup, scorrere mezza pagina prima di vedere qualcosa di utile, dover cambiare pagina ogni tre righe di testo
Se rendi scomoda la navigazione e facile cliccare per sbaglio sulle pubblicità sei a rischio

Eccessiva ottimizzazione

Se provi a prendere in giro google, troppe parole chiave, troppo strane come posizione, troppi link e troppo in genere se ti sgama ti punisce

Link 404 soft

se hai troppe pagine che non rispondono senza un buon motivo google non gradisce

Link 301

di per se non sono un problema ma se facciamo il 301 del 301 del 301 abbiamo fatto perdere tempo all’utente e a google e nessuno dei due ci amerà

Segnali web essenziali

Questa nuovo parametro in search console a breve sarà un fattore di ranking quindi è necessario eccellere
Alcuni dei problemi più diffusi che troviamo in search console
  • L’URL inviato contiene un tag “noindex”
    indica la presenza di un tag noindex all’interno di uno o più URL e quindi ne impedisce l’indicizzazione, capire se ha senso
  • L’URL inviato presenta un problema di scansione
    l’header di risposta non è 200 ma qualcos’altro tipo 50x correre a sitemarla
  • Errore di reindirizzamento
    C’è un reindirazzamento ma funziona male
  • Pagina con reindirizzamento
    C’è un reindirazzamento capire perche è ancora indicizzata la vecchia
  • Rilevata, ma attualmente non indicizzata
    Google ha cercato di eseguire la scansione della pagina, ma il sito era sovraccarico, quindi ha dovuto riprogrammare la scansione
  • Pagina alternativa con tag canonical appropriato
    doppioni
  • Pagina scansionata, ma attualmente non indicizzata
    Google ha guardato la pagina ma non l’ha trovata abbastanza interessante, univoca o utile da essere indicizzata
  • Anomalia durante la scansione
    potrebbe significare che è stato restituito un codice di risposta di tipo 4xx o 5xx; prova a recuperare la pagina usando lo strumento Controllo URL
  • Pagina duplicata, Google ha scelto una pagina canonica diversa da quella specificata dall’utente
    forse abbiamo anche messun un canonical perche la sapevamo che era un doppione, ma non abbiamo scelto la migliore per google
  • Pagina duplicata senza URL canonico selezionato dall’utente
    E’ duplicata secondo google e noi non glielo abbiamo segnalato correttamente con i canonical
  • URL duplicato e inviato non selezionato come canonico
    come prima
  • Esclusa in base al tag “noindex”
    Google ha provato a indicizzare la pagina ha trovato un’istruzione “noindex“, pertanto l’indicizzazione non è stata eseguita
  • Bloccata da robots.txt
    nel file robots qualcosa impedisce la sua indicizzazone
  • Soft 404
    La pagina non ha risposto 200 ma in modo saltuario, quindi anche peggio
  • 404
    Se davvero questa pagina non esisterà mai più forse è meglio un 410

 

Strumenti SEO

  • Google Analytics
    Gratis Ci dice come gli utenti si muovono nel nostro sito
  • Google Search Console
    Gratis Ci dice come gli utenti ci trovano su google
  • Google Optimize
    Gratis Ci permette di fare delle modifiche alle pagine e vedere se fra la versione A e la versione B una ha prestazioni migliori
  • Google Merchants Center
    Gratis Da qui se abbiamo un e-commerce comunichiamo a google il nostro catalogo che può mostrare(o collegare a google ads) e ci da anche informazioni sui nostri prezzi e concorrenti
  • Google My Business (mappe)
    Gratis Uno degli strumenti più utili per ricevere traffico ed analizzarlo
  • Seo Quake
    Gratis un estensione veloce per vedere i principali tag di una pagina
  • Youtube
    Gratis Anche esso oltre che generare traffico permette di conoscerlo
  • Seozoom
    A pagamento (utile sopratutto per fare prima) Analizza il sito e ci segnala potenzialità e criticità
  • Semrusch
    A pagamento (utile sopratutto per fare prima) Allo stesso modo di seozoom ci aiuta a individuare pecche e virtù
  • Hotjar
    A pagamento Registra dei video degli utenti per vedere se hanno delle difficoltà
  • ScreamingFrog
    A pagamento Simula lo spider di google permettendo una veloce analisi del sito e di eventuali problemi

Siti per link building

  • orariocontinuato.com (inserisci articolo)
  • orariocontinuato.it (inserisci articolo)
  • doors.it (inserisci articolo)
  • blogger.com (e ti crei un minisito)
  • blogger.com (e ti crei un minisito)
  • wordpress.com/create-blog/ (e ti crei un minisito)
  • sites.google.com/new (e ti crei un minisito)

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Fammi sapere cosa ne pensi