News Marketing del 26 Marzo 2021 by Fabio Antichi

blackie-and-winston-churchill

🍀 #NewsMarketing con gattini 😛
1 ✅ Property promotion ads per tutti Michela Marzoli
2 ✅ Debuggare Cumulative Layout Shift #chrome Matteo Boscolo Demetrio Orecchio
3 🥜 Casella di ricerca sitelink Castellani, Marzoli e Mereu
4 ✅ Asset Cleanup controllo singoli file plugin JS e CSS Plan B Project – Lezioni di WordPress
5 ✅ Cosa si cerca su Google ora? Chiara Da Cortà
6 🥜 Facebook controlli sicurezza marchio Steven Miandro
7 🥜 Stop copia immagini su facebook Filippo Bova
8 ✅ Come fornire a #Google informazioni #prodotti Antonio Mattiacci
9 ✅ #Amazon tasto tCommerce comprare da #TV 📺 Giorgio Ghisalberti
10 ✅ eCommerce e IVA cosa cambia da luglio Sara Biscaldi
11 🥜 Google News Showcase Arriva In Italia Google News Showcase
12 ✅ Instagram nuova funzione programmare le storie Michael Vittori
13 ✅ Facebook arrivano i Reels Sergio Graziano Polo
14 ✅ Facebook Conversion API e Misurazione Eventi Aggregati Veronica
15 ✅ Chrome 90 HTTPS sarà standard Fabrizio Sebastianelli
16 ✅ Guide gratuite Davide Ozzarini
17 🥜 Wix and Google Announce GMB Integration Enzo Mastrolonardo
18 ✅ Come usare Clubhouse su Android Alessiom Pomaro
19 🔹 Una nave ha bloccato Suez Dario Landi
20 🔹 Il gatto marinaio

PODCAST
Spreaker
Spotify
Podcasts.apple
Google Podcast

1 Property promotion ads disponibili per tutti Michela Marzoli
Qualche ora fa Big G ha annunciato di rendere, dopo il whitelisting, le property promotion Ads disponibili per tutti.
🟢Come funzionano?
Analoghe alle Hotel Ads – gestibili all’interno della stessa campagna- differiscono da esse in quanto intercettano un intento di ricerca più a monte del booking journey.
Si attivano infatti con ricerche no-brand: hotel + città.
Per Google l’obiettivo di queste ads è proprio “ influenzare le decisioni di acquisto di utenti che sono in fase di ricerca hotel”.
Le Ads sono visibili sia su Google Travel che su Google Maps.
Fonti

2 Debuggare Cumulative Layout Shift #chrome Matteo Boscolo Demetrio Orecchio
Una funzionalità nativa di #chrome ti da la possibilità di debuggare visivamente le problematiche di Cumulative Layout Shift.
Basta abilitarla da Dev tools > More tools > Rendering > Layout shift regions
Debuggare i siti web per l’update #corewebvitals non è mai stato così divertente!
fonti

3 Casella di ricerca dei sitelink Castellani, Marzoli e Mereu
fonti

4 Asset Cleanup permette il controllo sui singoli file dei plugin (JS e CSS) Plan B Project – Lezioni di WordPress
fonti nei commenti

5 Cosa si cerca su Google ora? Chiara Da Cortà
✈️ voglia di viaggiare: +80% di termini di ricerca per soggiorni a breve distanza come “resort vicino a me”;
👨‍👩‍👦‍👦 vicini anche se lontani: +400% di termini correlati alla visione di gruppo sulle principali piattaforme di streaming;
🥾un rinnovato interesse verso l’escursionismo: +100% di termini correlati alle ricerche di “sentieri vicino a me”;
👗 ci si prepara al ritorno alla vita sociale (si spera): termini di ricerca come “top lunghi da ragazza” sono cresciuti del 300% rispetto all’anno scorso mentre le ricerche di “abito da matrimonio” sono aumentate del 200% su base annua.
fonti

6 Facebook controlli sicurezza del marchio Steven Miandro
Facebook aggiorna i controlli sulla sicurezza del marchio e gli strumenti di protezione della proprietà intellettuale
📣 La piattaforma vuole offrire ai titolari dei diritti sui contenuti, l’opportunità di guadagnare dai loro stessi contenuti, anche se pubblicati da un’altra pagina.
✅ L’espansione di questa capacità offre alle pagine di pubblicazione, l’opportunità di utilizzare contenuti di proprietà di qualcun altro, fornendo alle persone contenuti accattivanti che potrebbero altrimenti essere bloccati a causa di problemi di copyright.
👉 Inoltre si impegna ad aiutare le aziende a proteggere i propri diritti di proprietà intellettuale (IP) sui nostri prodotti e servizi, che include la lotta alla vendita e alla promozione di merci contraffatte.
fonti

7 Stop copia immagini su facebook Filippo Bova
desso possiamo impedire che un competitor possa “rubare” le nostre creatività dei nostri annunci.
Questo sarà un aggiornamento molto gradito agli addetti ai lavori.
Come funziona?
Basta caricare un’immagine e i risultati mostreranno il contenuto che corrisponde a quell’immagine.
fonti

8 Come fornire a #Google le informazioni sui #prodotti Antonio Mattiacci
🤖 Affinché il crawler possa riconoscere certe info sui prodotti (come prezzo e recensioni) ed inserirle in #serp, è necessario che queste info vengano sempre specificate❗
COME❓
➡️ Con l’implementazione del markup dei dati strutturati (scansione web regolare ma potrebbe volerci qualche giorno, prima che appaiano nei risultati di ricerca).
➡️ Con il Feed e/o le API di Google Merchant Center (maggiore controllo sull’apparizione degli aggiornamenti in serp che possono essere pubblicati in breve tempo).
fonti

9 #Amazon tasto tCommerce comprare da #TV 📺 Giorgio Ghisalberti
#Amazon introdurrà il tasto “tCommerce” per comprare direttamente dallo Schermo #TV 📺
fonti

10 eCommerce e IVA: cosa cambia da luglio Sara Biscaldi
fonti

11 Google News Showcase Arriva In Italia Google News Showcase
News Showcase risulta essere un programma di licenze che prevede una remunerazione per gli editori firmatari dell’accordo (e nell’annuncio ve ne sono diversi) che porta quindi a premiare contenuti approfonditi e ricchi che avranno maggior visibilità nei canali Google. Un vantaggio quindi per editori e lettori.
fonti

12 Instagram nuova funzione programmare le storie Michael Vittori
Salva in bozza le tue Instagram Stories e pubblicale quando vuoi!
Adam Mosseri, Head of Instagram, annuncia l’arrivo di una funzionalità tanto attesa.
Sarà finalmente possibile creare una Stories e salvarla in bozza, per poter poi pubblicarla nel momento desiderato e non nell’immediato, com’è avvenuto sino ad oggi.
fonti

13 1Facebook arrivano i Reels Sergio Graziano Polo
fonti

14 Facebook Conversion API e Misurazione degli Eventi Aggregati Veronica
fonti

15 Chrome 90, l’HTTPS sarà uno standard Fabrizio Sebastianelli
fonti

16 Guide gratuite Davide Ozzarini
fonti

17 Wix and Google Announce GMB Integration Enzo Mastrolonardo
fonti

18 Come usare Clubhouse su Android
fonti

19 Una nave ha bloccato Suez Dario Landi
fonti

20 Il gatto marinaio
Una cosa che mi diverte è leggere, e occasionalmente scrivere, di persone che hanno avuto vite sopra le righe o che hanno compiuto imprese e gesta notevoli, anche se a volte non volontariamente, ma trascinate dagli eventi e della storia.
Delle volte non si tratta di persone, delle volte si tratta di animali. Il gatto di cui parlo oggi è uno di questi.
Non sappiamo esattamente dove nacque Il bel gattone bianco e nero che vedete in foto, molto probabilmente nel nord della Germania tra il 1938 e il 1940, così come non sappiamo come sia stato chiamato originariamente.
La sua storia conosciuta comincia nel primo pomeriggio del 27 maggio 1941, quando venne recuperato da un cacciatorpediniere della Royal Navy, l’HMS Cossack, che lo trovò appollaiato su un relitto galleggiante a circa 48°09’ di latitudine nord e 16°07’ di longitudine ovest, nel pieno dell’Oceano Atlantico, a circa 650 km a ovest della costa francese.
Poche ore prima, era finita l’avventura della Bismark, l’ammiraglia della flotta tedesca. La Bismark era partita dalla sua base nella Germania del nord il 19 maggio diretta a minacciare i convogli alleati nel Nord Atlantico. Era così cominciata una delle più note battaglie navali di tutti i tempi con la flotta britannica impegnata ad intercettare ed affondare la corazzata tedesca.
Alla fine, all’alba del 27 maggio, la Bismark già danneggiata da un precedente scontro e dai siluranti della portaerei Ark Royal era stata intercettata senza possibilità di fuga. Alle 10.40 di mattina dopo alcune ore di combattimento, sottoposta al fuoco delle corazzate della Forza H e colpita da altri siluri, si era rovesciata ed era affondata.
Il timore della presenza di sommergibili tedeschi, che avrebbero potuto trasformare quella vittoria in una dolorosa sconfitta, spinse gli inglesi ad abbondonare in fretta quelle acque. Dei 2.221 tra marinai e ufficiali della Bismark ne vennero recuperati solo 144 e il gatto.
Accolto a bordo del Cossack e velocemente appurato che in cambio di cibo e di una cuccia calda e asciutta era dispostissimo ad arruolarsi nella Royal Navy il peloso naufrago venne scherzosamente, ma adeguatamente, ribattezzato Oskar, la pronuncia tedesca del segnale navale che rappresenta la lettera O e che viene usato anche come segnale di emergenza in caso di un uomo in mare.
Il Cossack era un cacciatorpediniere da 2.000 tonnellate della classe Tribal, che aveva già un ruolino di servizio notevole, avendo partecipato alla seconda battaglia di Narvik e avendo catturato nel 1940 la nave rifornimento tedesco Altmark, ma anche la sua fortuna era prossima ad esaurirsi.
Il 23 ottobre 1941 mentre era di scorta a un convoglio partito da Gibilterra in direzione Gran Bretagna, un siluro del sommergibile tedesco U563 gli fece saltare la prua. I tentativi di salvarlo e rimorchiarlo in un porto fallirono e affondò 3 giorni dopo. Solo 50 dei 190 marinai si salvarono e con loro Oskar.
Trasferito a Gibilterra, Oskar, che iniziava ad essere chiamato con il soprannome con cui passerà alla storia di “Unsinkable Sam”, Sam l’inaffondabile, non poté godere di molto riposo e venne quasi subito reimbarcato, sulla portaerei Ark Royal, la stessa da cui erano partiti gli aereosiluranti che avevano condannato la Bismark.
Anche qui non fu fortunato, il 14 novembre dello stesso anno, l’Ark Royal fu silurata nel Mediterraneo Occidentale dal sommergibile tedesco U81. Anche in questo caso i tentativi di salvare la nave furono vani, e Unsinkable Sam venne recuperato in mare aggrappato a una tavola galleggiante. Un rapporto di servizio lo descrive come “angry, but quite unharmed”, “Irritato, ma illeso”.
Si fosse trattato della Marina Italiana forse qualcuno a questo punto avrebbe potuto iniziare a pensare che Oskar portasse un po’ di sfiga…, ma si sa i britannici hanno più stile, nessuna voce maliziosa sollevò il dubbio, ma significativamente si guardarono bene dal reimbarcarlo.
Dopo tre affondamenti meritava un po’ di riposo per riprendersi quanto meno dallo stress. Unsinkable Sam prestò servizio come caccia topi negli uffici del governatorato di Gibilterra, prima di essere trasferito a Belfast in una casa di riposo per marinai, dove morì pacificamente di vecchiaia nel 1955.
Un paio di piccole note. Il ritratto a pastelli di Oskar che vedete è opera di Georgina Shaw-Baker ed è esposto nel Museo di Navale di Greenwich. Molti attribuiscono ad Oskar anche l’altra foto che vedete in cui accetta graziosamente gli omaggi del Primo Ministro di Sua Maestà Sir Winston Churchill, ma è un falso, il gatto seppur somigliante è Blackie la mascotte della corazzata HMS Prince of Wales.
Per concluderle devo anche dirvi, per amore di cronaca che alcuni studiosi sostengono che tutta questa storia non sia vera, … e che non ci siano prove che Oskar sia stato realmente recuperato dopo l’affondamento della Bismark e che tutta la sua storia sia una piacevole leggenda da marinai. Ma io a certa gentaglia non do retta, voi fate come vi pare.

fonti
fonti

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Fammi sapere cosa ne pensi